Kostenloser Versand ab € 150,- Bestellwert Inland
schneller Versand
sichere Zahlungssysteme
Service 07473-9533353

Specchietti per motociclette - Dagli specchietti degli indicatori di direzione a quelli del manubrio e agli accessori per gli specchietti

Uno sguardo nello specchietto retrovisore può fare la differenza quando si guida una moto, soprattutto in situazioni difficili. È sempre più frequente che lei, in quanto motociclista, venga trascurato dagli altri utenti della strada. Pertanto, è importante che non guardiate solo al traffico che avete davanti a voi. È anche essenziale guardare indietro, perché solo così si può vedere cosa succede dietro di sé. Per essere sicuri di essere equipaggiati in modo ottimale per il prossimo viaggio, troverete una vasta scelta di specchietti per moto nel nostro negozio online. Gli accessori abbinati sono disponibili anche nel nostro assortimento.

Specchietti per motociclette e StVZO

Le motociclette che vengono utilizzate per le corse sono di solito fatte su misura per le esigenze particolari. Gli indicatori di direzione o gli specchietti retrovisori non sono disponibili. La situazione è diversa con le biciclette da strada. Fin dallo sviluppo industriale dei veicoli motorizzati a quattro e due ruote, i legislatori si sono preoccupati di come i conducenti debbano tenere d'occhio la situazione alle loro spalle. Questi requisiti sono stabiliti dal regolamento sulle licenze di circolazione stradale. La più antica testimonianza risale al 1937, e poiché il volume del traffico era piuttosto moderato in relazione a questo, anche le norme e i regolamenti sono stati formulati in modo più umano. L'obbligo dello specchio si applica esclusivamente ai veicoli a motore e ai carrelli elettrici aperti. Le motociclette ne sono state escluse. Quindi, se si chiama un tale "tesoro" con una vecchia registrazione, si può guidare fino al controllo generale presso il TÜV o altre organizzazioni di test indipendenti senza specchietti.

1961 si arriva alla nuova versione del StVZO. Includeva anche l'obbligo dello specchietto retrovisore per i motocicli. All'inizio ne serviva solo uno. La formulazione era piuttosto generale. È stato solo stabilito che il tipo e le dimensioni devono essere sufficienti per consentire l'osservazione di tutti i processi di traffico posteriore. Dal 1° gennaio 1990, l'obbligo di utilizzare gli specchi è stato esteso di un ulteriore obbligo. Questo valeva per tutte le moto che potevano raggiungere una velocità massima di oltre 100 km/h. Per le due ruote più lente era ancora sufficiente uno specchietto per moto, che doveva essere montato a sinistra. Dopo la riunificazione della Germania dell'Est e dell'Ovest, le motociclette dell'ex RDT hanno ottenuto una tregua fino alla metà dell'anno successivo. Dal luglio 1991 tutte le biciclette sono state trattate allo stesso modo.

Dal 1990, le motociclette devono quindi essere dotate di due specchietti retrovisori. Queste parti aggiuntive devono essere regolabili. Non devono essere presenti bordi e angoli che potrebbero causare lesioni.

Il legislatore specifica anche le dimensioni della superficie riflettente. La superficie deve essere di almeno 69 centimetri quadrati. Per evitare forme utopiche, ad esempio lunghe 69 cm e alte solo 1 cm, esistono ulteriori specifiche chiaramente definite.

Accessori per moto di alta qualità, sicuri e conformi alle norme TÜV di TecBike

  • Il diametro di uno specchio rotondo per motociclette può variare tra 94 e 150 mm.
  • I modelli non rotondi hanno la giusta dimensione se si può inserire un cerchio di 78 mm (diametro). Le dimensioni esterne di 120 x 200 mm non devono essere superate.
  • Se superano le prove di sicurezza e sui materiali specificate, viene rilasciato il marchio di omologazione richiesto. Deve essere sempre chiaramente leggibile, anche quando è installato.
  • Non esiste un'altezza minima prescritta per l'installazione. La legislazione richiede che questi importanti accessori per motocicli siano regolabili. Quale parte del corpo, tuttavia, non è specificata. È quindi consentito montare lo specchio così in basso da poterlo regolare con l'avvio.
  • Se vengono montati ad un'altezza inferiore a 2 metri, non devono sporgere più di 20 cm oltre l'estremità del manubrio. È inoltre obbligatoria una distanza orizzontale di almeno 28 cm dal centro del veicolo. L'angolo di visione da occhio a specchio non deve superare i 55 gradi. Questo vale anche per gli specchi di carena.

Se non siete sicuri di dover presentare la vostra moto convertita al TÜV nonostante il numero di prova e/o l'ABE, i dipendenti responsabili delle organizzazioni di prova saranno certamente lieti di aiutarvi.

Ottime ottiche e possibilità di personalizzazione con specchio manubrio per la vostra bicicletta

I prodotti della nostra gamma di specchi non solo vi offrono una sicurezza ottimale. I diversi modelli, ad esempio gli specchietti di fine manubrio o gli specchietti degli indicatori di direzione, cambiano l'aspetto della vostra moto. Con uno specchio personalizzato, una macchina standard convenzionale si trasforma improvvisamente in una bicicletta individuale con un fascino tutto suo. Marchi come Highsider o Viper sono sinonimo di alta qualità, ottimi materiali e design moderno.

Accessori moto di alta qualità per le corse e la strada

Se si desidera spostare la bicicletta in condizioni di gara, è necessario prepararla di conseguenza. Le parti scheggiate, che comprendono fanali posteriori, fari, indicatori e specchietti, devono essere accuratamente nastrate o rimosse prima e devono essere prive di funzione.

Offriamo una vasta gamma di specchietti per moto da utilizzare nel traffico stradale. Gli specchietti degli indicatori di direzione combinano lo specchietto retrovisore e l'indicatore di direzione. Non sono necessari ulteriori indicatori di direzione ed è possibile un design molto pulito e ridotto. Gli specchietti di carena sono l'aggiunta ideale per le moto da turismo (sportive). Gli specchietti del manubrio sono facili da montare e allo stesso tempo danno un importante contributo alla vostra sicurezza. È possibile creare un look speciale con gli specchietti di estremità del manubrio. Possono essere montati sia in posizione verticale che "appesi" sotto il manubrio. Un'estensione dello specchio vi offre la possibilità di adattare questi accessori per moto alle vostre condizioni personali. In questo modo si ha una visione ottimale di ciò che accade dietro di sé.

Cercate uno specchio da manubrio adatto o un elegante specchio personalizzato? Allora scoprite subito la nostra serie di specchi e gli accessori abbinati!

Specchietti per motociclette - Dagli specchietti degli indicatori di direzione a quelli del manubrio e agli accessori per gli specchietti Uno sguardo nello specchietto retrovisore può fare la... leggi di più »
Chiudi finestra

Specchietti per motociclette - Dagli specchietti degli indicatori di direzione a quelli del manubrio e agli accessori per gli specchietti

Uno sguardo nello specchietto retrovisore può fare la differenza quando si guida una moto, soprattutto in situazioni difficili. È sempre più frequente che lei, in quanto motociclista, venga trascurato dagli altri utenti della strada. Pertanto, è importante che non guardiate solo al traffico che avete davanti a voi. È anche essenziale guardare indietro, perché solo così si può vedere cosa succede dietro di sé. Per essere sicuri di essere equipaggiati in modo ottimale per il prossimo viaggio, troverete una vasta scelta di specchietti per moto nel nostro negozio online. Gli accessori abbinati sono disponibili anche nel nostro assortimento.

Specchietti per motociclette e StVZO

Le motociclette che vengono utilizzate per le corse sono di solito fatte su misura per le esigenze particolari. Gli indicatori di direzione o gli specchietti retrovisori non sono disponibili. La situazione è diversa con le biciclette da strada. Fin dallo sviluppo industriale dei veicoli motorizzati a quattro e due ruote, i legislatori si sono preoccupati di come i conducenti debbano tenere d'occhio la situazione alle loro spalle. Questi requisiti sono stabiliti dal regolamento sulle licenze di circolazione stradale. La più antica testimonianza risale al 1937, e poiché il volume del traffico era piuttosto moderato in relazione a questo, anche le norme e i regolamenti sono stati formulati in modo più umano. L'obbligo dello specchio si applica esclusivamente ai veicoli a motore e ai carrelli elettrici aperti. Le motociclette ne sono state escluse. Quindi, se si chiama un tale "tesoro" con una vecchia registrazione, si può guidare fino al controllo generale presso il TÜV o altre organizzazioni di test indipendenti senza specchietti.

1961 si arriva alla nuova versione del StVZO. Includeva anche l'obbligo dello specchietto retrovisore per i motocicli. All'inizio ne serviva solo uno. La formulazione era piuttosto generale. È stato solo stabilito che il tipo e le dimensioni devono essere sufficienti per consentire l'osservazione di tutti i processi di traffico posteriore. Dal 1° gennaio 1990, l'obbligo di utilizzare gli specchi è stato esteso di un ulteriore obbligo. Questo valeva per tutte le moto che potevano raggiungere una velocità massima di oltre 100 km/h. Per le due ruote più lente era ancora sufficiente uno specchietto per moto, che doveva essere montato a sinistra. Dopo la riunificazione della Germania dell'Est e dell'Ovest, le motociclette dell'ex RDT hanno ottenuto una tregua fino alla metà dell'anno successivo. Dal luglio 1991 tutte le biciclette sono state trattate allo stesso modo.

Dal 1990, le motociclette devono quindi essere dotate di due specchietti retrovisori. Queste parti aggiuntive devono essere regolabili. Non devono essere presenti bordi e angoli che potrebbero causare lesioni.

Il legislatore specifica anche le dimensioni della superficie riflettente. La superficie deve essere di almeno 69 centimetri quadrati. Per evitare forme utopiche, ad esempio lunghe 69 cm e alte solo 1 cm, esistono ulteriori specifiche chiaramente definite.

Accessori per moto di alta qualità, sicuri e conformi alle norme TÜV di TecBike

  • Il diametro di uno specchio rotondo per motociclette può variare tra 94 e 150 mm.
  • I modelli non rotondi hanno la giusta dimensione se si può inserire un cerchio di 78 mm (diametro). Le dimensioni esterne di 120 x 200 mm non devono essere superate.
  • Se superano le prove di sicurezza e sui materiali specificate, viene rilasciato il marchio di omologazione richiesto. Deve essere sempre chiaramente leggibile, anche quando è installato.
  • Non esiste un'altezza minima prescritta per l'installazione. La legislazione richiede che questi importanti accessori per motocicli siano regolabili. Quale parte del corpo, tuttavia, non è specificata. È quindi consentito montare lo specchio così in basso da poterlo regolare con l'avvio.
  • Se vengono montati ad un'altezza inferiore a 2 metri, non devono sporgere più di 20 cm oltre l'estremità del manubrio. È inoltre obbligatoria una distanza orizzontale di almeno 28 cm dal centro del veicolo. L'angolo di visione da occhio a specchio non deve superare i 55 gradi. Questo vale anche per gli specchi di carena.

Se non siete sicuri di dover presentare la vostra moto convertita al TÜV nonostante il numero di prova e/o l'ABE, i dipendenti responsabili delle organizzazioni di prova saranno certamente lieti di aiutarvi.

Ottime ottiche e possibilità di personalizzazione con specchio manubrio per la vostra bicicletta

I prodotti della nostra gamma di specchi non solo vi offrono una sicurezza ottimale. I diversi modelli, ad esempio gli specchietti di fine manubrio o gli specchietti degli indicatori di direzione, cambiano l'aspetto della vostra moto. Con uno specchio personalizzato, una macchina standard convenzionale si trasforma improvvisamente in una bicicletta individuale con un fascino tutto suo. Marchi come Highsider o Viper sono sinonimo di alta qualità, ottimi materiali e design moderno.

Accessori moto di alta qualità per le corse e la strada

Se si desidera spostare la bicicletta in condizioni di gara, è necessario prepararla di conseguenza. Le parti scheggiate, che comprendono fanali posteriori, fari, indicatori e specchietti, devono essere accuratamente nastrate o rimosse prima e devono essere prive di funzione.

Offriamo una vasta gamma di specchietti per moto da utilizzare nel traffico stradale. Gli specchietti degli indicatori di direzione combinano lo specchietto retrovisore e l'indicatore di direzione. Non sono necessari ulteriori indicatori di direzione ed è possibile un design molto pulito e ridotto. Gli specchietti di carena sono l'aggiunta ideale per le moto da turismo (sportive). Gli specchietti del manubrio sono facili da montare e allo stesso tempo danno un importante contributo alla vostra sicurezza. È possibile creare un look speciale con gli specchietti di estremità del manubrio. Possono essere montati sia in posizione verticale che "appesi" sotto il manubrio. Un'estensione dello specchio vi offre la possibilità di adattare questi accessori per moto alle vostre condizioni personali. In questo modo si ha una visione ottimale di ciò che accade dietro di sé.

Cercate uno specchio da manubrio adatto o un elegante specchio personalizzato? Allora scoprite subito la nostra serie di specchi e gli accessori abbinati!

Visto