SPEDIZIONE GRATUITA A PARTIRE DA € 150,- di valore dell'ordine in Germania
schneller Versand
sichere Zahlungssysteme
Service 07473-9533353
Filtra
Chiudi filtri
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
Nessun risultato trovato per il filtro!
Brembo M497Z04 Pastiglie freno Racing per pinze M4 | M50 | GP4RX
Brembo M497Z04 Pastiglie freno Racing per pinze M4 | M50 | GP4RX
160,49 € *

Pronto per la spedizione di oggi

GL Pastiglie freno Racing per pinze Brembo (MCB792)
GL Pastiglie freno Racing per pinze Brembo (MCB792)
130,00 € *

Pronto per la spedizione di oggi

Pastiglia freno Brembo Z04 538Z04 Yamaha R1/R6
Pastiglia freno Brembo Z04 538Z04 Yamaha R1/R6
Contenuto 4 Stück
220,00 € *

Pronto per la spedizione di oggi

Pastiglie freno GL Racing per BMW S1000RR | S1000R
Pastiglie freno GL Racing per BMW S1000RR | S1000R
188,00 € * 150,39 € *

Pronto per la spedizione di oggi

Pastiglie freno GL Racing per Yamaha R1 | R6
Pastiglie freno GL Racing per Yamaha R1 | R6
124,00 € *

Tempo di consegna 2 Giorni lavorativi

Perno di bloccaggio delle pastiglie dei freni per Yamaha
Perno di bloccaggio delle pastiglie dei freni per Yamaha
9,95 € *

Pronto per la spedizione di oggi

Pinze dei freni di Yamaha R1 RN65 senza pastiglie
Pinze dei freni di Yamaha R1 RN65 senza pastiglie
Contenuto 2 Stück
300,00 € *

Pronto per la spedizione di oggi

Pastiglie freno per motociclette - Sinterizzazione e carbonio con ABE

Che il vostro veicolo sia una moto o uno scooter, entrambi i tipi di veicolo richiedono cura e attenzione. Soprattutto i freni e quindi i pattini dei freni devono essere controllati regolarmente. Se è necessaria una sostituzione, il TecBike Shop offre un'ampia gamma di pastiglie per freni per la strada e la pista da corsa:

    t
  • AP Pastiglie per freni Racing
  • t
  • GL Pastiglie freno Racing per BMW
  • t
  • Pastiglie freno Racing per pinze Brembo
  • t
  • Pastiglie freno GL Racing for Yamaha

Quali tipi di pastiglie per freni sono disponibili?

Fondamentalmente si distinguono due tipi di pastiglie per freni:

    t
  • Tamponi organici e
  • t
  • Rivestimenti metallici sinterizzati

I metalli forniscono il coefficiente di attrito richiesto in entrambi i rivestimenti. La necessaria stabilità di frenata è garantita da lubrificanti ad alte prestazioni e adatti.

I rivestimenti sinterizzati

Sono costituiti da polvere di metallo e sono uniti tra loro senza adesivi mediante un cosiddetto processo di sinterizzazione: I componenti vengono pressati ad alta pressione e ad alte temperature. Gli esperti la chiamano sinterizzazione.

Le polveri metalliche utilizzate determinano il coefficiente di attrito e quindi hanno un effetto diretto sul comportamento di frenata. Come già detto, alla miscela di base vengono aggiunti dei lubrificanti. Ciò consente una frenata uniforme e senza scossoni anche in condizioni estreme. Per mantenere puliti i dischi freno e per rimuovere l'abrasione dalle superfici frenanti si utilizzano degli abrasivi.

I tamponi di metallo sinterizzato sono caratterizzati da un forte morso e si impacchettano prima rispetto ai loro parenti organici. Sono quindi preferiti da molti piloti sportivi e sono la prima scelta in pista.

Gomme organiche

Nella categoria delle superfici organiche sono riassunti tutti i prodotti non sinterizzati. Qui sono incluse anche le pastiglie dei freni in carbonio ceramico e Carbon Tech. L'elemento più importante di questi tamponi è la resina legante. Come le versioni sinterizzate, anche i tamponi organici contengono lubrificanti e abrasivi. Questo per ottenere gli effetti positivi di cui beneficiano i driver dei tamponi in metallo sinterizzato.

Si dice che le varianti in metallo sinterizzato siano associate ad una maggiore usura. Si dice anche che il carico sui dischi dei freni sia più elevato rispetto alle pastiglie organiche.

Se i tamponi organici sono freddi, occorre prestare particolare attenzione durante la decelerazione. Ritardano notevolmente meno dei tamponi sinterizzati. Anche quando i prodotti bagnati e sinterizzati hanno un chiaro vantaggio.

Se avete intenzione di passare da pastiglie organiche a pastiglie sinterizzate, è necessario un po' di tatto: i vostri freni richiedono un dosaggio maggiore quando decelerano a causa del morso notevolmente aumentato. In pratica questo significa: non tirare/spingere i freni come al solito.

I vantaggi e gli svantaggi di entrambe le varianti riassumono ancora una volta

I vantaggi delle pastiglie organiche per freni

    t
  • Produzione semplice e a buon mercato, quindi di solito prezzo più basso
  • t
  • Comportamento di frenata senza problemi, anche per i principianti

Gli svantaggi

    t
  • Sul bagnato: Effetto frenante leggermente inferiore a seconda del modello
  • t
  • La "frenata" è assolutamente necessaria: i primi 100 km circa dovrebbero essere solo rallentati. Questo è l'unico modo per garantire che le pastiglie si adattino ai dischi dei freni e siano in pieno contatto con essi. In caso contrario i tamponi sono a rischio di "vetrificazione" e devono essere sostituiti immediatamente.

I vantaggi dei rivestimenti sinterizzati

    t
  • Elevato effetto frenante, anche sul bagnato
  • t
  • Elevato coefficiente di attrito dei rivestimenti, minore forza manuale richiesta e migliore dosaggio
  • t
  • Elevata resistenza al calore: anche sotto carico estremo non c'è praticamente nessuna dissolvenza/perdita dell'effetto frenante

Gli svantaggi

    t
  • Le pastiglie in metallo sinterizzato non si armonizzano con ogni disco del freno.
  • t
  • In alcuni casi l'usura è maggiore.
  • t
  • Il maggiore sviluppo di calore permette al liquido dei freni di invecchiare più velocemente.
  • t
  • Durante i periodi di fermo più lunghi, i tamponi possono iniziare ad arrugginire a causa dell'elevato contenuto di metallo. Questo vale soprattutto durante la pausa invernale con il freddo e il bagnato.
  • t
  • Prezzo più alto

Le pastiglie dei freni devono essere controllate regolarmente e come si fa?

Quando si aziona il freno, i dischi e le pastiglie dei freni si sfregano l'uno contro l'altro. Sono quindi soggetti ad un'usura del tutto normale e legata al sistema. Pertanto rispondiamo alla domanda con un sì definitivo.

Il vostro stile di guida personale e le vostre abitudini di frenata, così come le pastiglie e i dischi dei freni utilizzati, influenzano il grado di usura. Pertanto non è possibile rispondere a una domanda affidabile, quando e quanto spesso si devono cambiare i tamponi.

Se durante la frenata si scopre che non viene più fornita la necessaria potenza frenante, è assolutamente necessario intervenire. Per la vostra sicurezza, tuttavia, non dovreste lasciarvi andare a tanto.

Come controllare correttamente i tamponi

Un regolare controllo visivo delle pastiglie dei freni è essenziale per la vostra sicurezza di guida. Tuttavia, non dovreste accontentarvi di guardare i tappetini dall'alto.

Una posizione difettosa nella pinza del freno può portare ad esempio ad un'usura obliqua. Se lo si guarda solo da un lato, questo potrebbe non essere visibile. Pertanto un controllo laterale e uno sguardo ravvicinato dal basso sono essenziali.

Molto spesso queste parti di usura hanno una scanalatura. Alcuni produttori ne equipaggiano anche diversi. Ti mostra il limite di usura. Al più tardi quando il solco non è più visibile, è necessario un cambiamento.

Uno sguardo nel manuale della vostra moto vi dirà anche lo spessore minimo delle pastiglie necessarie. Se la corsa della leva della valvola del freno aumenta o il punto di pressione si sposta, ciò indica anche l'usura delle pastiglie.

Come cambiare le pastiglie dei freni su una moto?

La cosa più importante da fare quando si cambiano le pastiglie dei freni prima:

    t
  1. Il cambio viene sempre effettuato a coppie e ruote!
  2. t
  3. Non utilizzare mai pastiglie per freni di età o spessore diversi. Evitare anche l'utilizzo di produttori diversi allo stesso tempo.
  4. t
  5. Di solito un set per disco è composto da due pezzi. In alcuni casi eccezionali viene installata una pastiglia per ogni pistone del freno. È possibile combinare fino a sei pezzi per pinza del freno.
  6. t
  7. Ci sono piastre/dischi in teflon o in acciaio perforati sul retro dei vecchi modelli? Poi bisogna riattaccarli nella stessa posizione sui nuovi tamponi dopo la pulizia. Essi assorbono una parte del calore durante la frenata e lo tengono lontano dai liquidi dei freni e dai pistoni dei freni.

Non importa quale moto possiedi, il processo di base per cambiare le pastiglie dei freni AP Racing, ad esempio, è simile:

    t
  • Per prima cosa, togli il calibro.
  • t
  • Quindi rimuovere i vecchi tamponi.
  • t
  • Pulire il calibro e controllare accuratamente tutti i componenti.
  • t
  • Installare le nuove pastiglie per i freni.
  • t
  • Infine, sostituire la pinza del freno.
  • t
  • Sempre al sicuro sulla strada - tamponi di alta qualità per la pista e la strada

TecBike vi offre la giusta mescola di tamponi per ogni utilizzo. Le mescole da corsa hanno un coefficiente di attrito molto elevato ad alte temperature. Solo quando hanno raggiunto la loro temperatura di esercizio di ca. 350 - 450 °C funzionano in modo ottimale. Le superfici per la pista non sono omologate per la strada e quindi non hanno un ABE.

I composti per uso stradale sono sviluppati in modo che funzionino al meglio a basse e medie temperature, come ad esempio 300°C. Nel TecBike Shop è possibile ottenere questa versione con ABE in diverse versioni.

Pastiglie freno per motociclette - Sinterizzazione e carbonio con ABE Che il vostro veicolo sia una moto o uno scooter, entrambi i tipi di veicolo richiedono cura e attenzione. Soprattutto i... leggi di più »
Chiudi finestra

Pastiglie freno per motociclette - Sinterizzazione e carbonio con ABE

Che il vostro veicolo sia una moto o uno scooter, entrambi i tipi di veicolo richiedono cura e attenzione. Soprattutto i freni e quindi i pattini dei freni devono essere controllati regolarmente. Se è necessaria una sostituzione, il TecBike Shop offre un'ampia gamma di pastiglie per freni per la strada e la pista da corsa:

    t
  • AP Pastiglie per freni Racing
  • t
  • GL Pastiglie freno Racing per BMW
  • t
  • Pastiglie freno Racing per pinze Brembo
  • t
  • Pastiglie freno GL Racing for Yamaha

Quali tipi di pastiglie per freni sono disponibili?

Fondamentalmente si distinguono due tipi di pastiglie per freni:

    t
  • Tamponi organici e
  • t
  • Rivestimenti metallici sinterizzati

I metalli forniscono il coefficiente di attrito richiesto in entrambi i rivestimenti. La necessaria stabilità di frenata è garantita da lubrificanti ad alte prestazioni e adatti.

I rivestimenti sinterizzati

Sono costituiti da polvere di metallo e sono uniti tra loro senza adesivi mediante un cosiddetto processo di sinterizzazione: I componenti vengono pressati ad alta pressione e ad alte temperature. Gli esperti la chiamano sinterizzazione.

Le polveri metalliche utilizzate determinano il coefficiente di attrito e quindi hanno un effetto diretto sul comportamento di frenata. Come già detto, alla miscela di base vengono aggiunti dei lubrificanti. Ciò consente una frenata uniforme e senza scossoni anche in condizioni estreme. Per mantenere puliti i dischi freno e per rimuovere l'abrasione dalle superfici frenanti si utilizzano degli abrasivi.

I tamponi di metallo sinterizzato sono caratterizzati da un forte morso e si impacchettano prima rispetto ai loro parenti organici. Sono quindi preferiti da molti piloti sportivi e sono la prima scelta in pista.

Gomme organiche

Nella categoria delle superfici organiche sono riassunti tutti i prodotti non sinterizzati. Qui sono incluse anche le pastiglie dei freni in carbonio ceramico e Carbon Tech. L'elemento più importante di questi tamponi è la resina legante. Come le versioni sinterizzate, anche i tamponi organici contengono lubrificanti e abrasivi. Questo per ottenere gli effetti positivi di cui beneficiano i driver dei tamponi in metallo sinterizzato.

Si dice che le varianti in metallo sinterizzato siano associate ad una maggiore usura. Si dice anche che il carico sui dischi dei freni sia più elevato rispetto alle pastiglie organiche.

Se i tamponi organici sono freddi, occorre prestare particolare attenzione durante la decelerazione. Ritardano notevolmente meno dei tamponi sinterizzati. Anche quando i prodotti bagnati e sinterizzati hanno un chiaro vantaggio.

Se avete intenzione di passare da pastiglie organiche a pastiglie sinterizzate, è necessario un po' di tatto: i vostri freni richiedono un dosaggio maggiore quando decelerano a causa del morso notevolmente aumentato. In pratica questo significa: non tirare/spingere i freni come al solito.

I vantaggi e gli svantaggi di entrambe le varianti riassumono ancora una volta

I vantaggi delle pastiglie organiche per freni

    t
  • Produzione semplice e a buon mercato, quindi di solito prezzo più basso
  • t
  • Comportamento di frenata senza problemi, anche per i principianti

Gli svantaggi

    t
  • Sul bagnato: Effetto frenante leggermente inferiore a seconda del modello
  • t
  • La "frenata" è assolutamente necessaria: i primi 100 km circa dovrebbero essere solo rallentati. Questo è l'unico modo per garantire che le pastiglie si adattino ai dischi dei freni e siano in pieno contatto con essi. In caso contrario i tamponi sono a rischio di "vetrificazione" e devono essere sostituiti immediatamente.

I vantaggi dei rivestimenti sinterizzati

    t
  • Elevato effetto frenante, anche sul bagnato
  • t
  • Elevato coefficiente di attrito dei rivestimenti, minore forza manuale richiesta e migliore dosaggio
  • t
  • Elevata resistenza al calore: anche sotto carico estremo non c'è praticamente nessuna dissolvenza/perdita dell'effetto frenante

Gli svantaggi

    t
  • Le pastiglie in metallo sinterizzato non si armonizzano con ogni disco del freno.
  • t
  • In alcuni casi l'usura è maggiore.
  • t
  • Il maggiore sviluppo di calore permette al liquido dei freni di invecchiare più velocemente.
  • t
  • Durante i periodi di fermo più lunghi, i tamponi possono iniziare ad arrugginire a causa dell'elevato contenuto di metallo. Questo vale soprattutto durante la pausa invernale con il freddo e il bagnato.
  • t
  • Prezzo più alto

Le pastiglie dei freni devono essere controllate regolarmente e come si fa?

Quando si aziona il freno, i dischi e le pastiglie dei freni si sfregano l'uno contro l'altro. Sono quindi soggetti ad un'usura del tutto normale e legata al sistema. Pertanto rispondiamo alla domanda con un sì definitivo.

Il vostro stile di guida personale e le vostre abitudini di frenata, così come le pastiglie e i dischi dei freni utilizzati, influenzano il grado di usura. Pertanto non è possibile rispondere a una domanda affidabile, quando e quanto spesso si devono cambiare i tamponi.

Se durante la frenata si scopre che non viene più fornita la necessaria potenza frenante, è assolutamente necessario intervenire. Per la vostra sicurezza, tuttavia, non dovreste lasciarvi andare a tanto.

Come controllare correttamente i tamponi

Un regolare controllo visivo delle pastiglie dei freni è essenziale per la vostra sicurezza di guida. Tuttavia, non dovreste accontentarvi di guardare i tappetini dall'alto.

Una posizione difettosa nella pinza del freno può portare ad esempio ad un'usura obliqua. Se lo si guarda solo da un lato, questo potrebbe non essere visibile. Pertanto un controllo laterale e uno sguardo ravvicinato dal basso sono essenziali.

Molto spesso queste parti di usura hanno una scanalatura. Alcuni produttori ne equipaggiano anche diversi. Ti mostra il limite di usura. Al più tardi quando il solco non è più visibile, è necessario un cambiamento.

Uno sguardo nel manuale della vostra moto vi dirà anche lo spessore minimo delle pastiglie necessarie. Se la corsa della leva della valvola del freno aumenta o il punto di pressione si sposta, ciò indica anche l'usura delle pastiglie.

Come cambiare le pastiglie dei freni su una moto?

La cosa più importante da fare quando si cambiano le pastiglie dei freni prima:

    t
  1. Il cambio viene sempre effettuato a coppie e ruote!
  2. t
  3. Non utilizzare mai pastiglie per freni di età o spessore diversi. Evitare anche l'utilizzo di produttori diversi allo stesso tempo.
  4. t
  5. Di solito un set per disco è composto da due pezzi. In alcuni casi eccezionali viene installata una pastiglia per ogni pistone del freno. È possibile combinare fino a sei pezzi per pinza del freno.
  6. t
  7. Ci sono piastre/dischi in teflon o in acciaio perforati sul retro dei vecchi modelli? Poi bisogna riattaccarli nella stessa posizione sui nuovi tamponi dopo la pulizia. Essi assorbono una parte del calore durante la frenata e lo tengono lontano dai liquidi dei freni e dai pistoni dei freni.

Non importa quale moto possiedi, il processo di base per cambiare le pastiglie dei freni AP Racing, ad esempio, è simile:

    t
  • Per prima cosa, togli il calibro.
  • t
  • Quindi rimuovere i vecchi tamponi.
  • t
  • Pulire il calibro e controllare accuratamente tutti i componenti.
  • t
  • Installare le nuove pastiglie per i freni.
  • t
  • Infine, sostituire la pinza del freno.
  • t
  • Sempre al sicuro sulla strada - tamponi di alta qualità per la pista e la strada

TecBike vi offre la giusta mescola di tamponi per ogni utilizzo. Le mescole da corsa hanno un coefficiente di attrito molto elevato ad alte temperature. Solo quando hanno raggiunto la loro temperatura di esercizio di ca. 350 - 450 °C funzionano in modo ottimale. Le superfici per la pista non sono omologate per la strada e quindi non hanno un ABE.

I composti per uso stradale sono sviluppati in modo che funzionino al meglio a basse e medie temperature, come ad esempio 300°C. Nel TecBike Shop è possibile ottenere questa versione con ABE in diverse versioni.

Visto